L’Accoglienza è……..Angela Merkel ?

Noi, persone accoglienti per definizione, ci lasciamo surclassare dalla Germania? Inseriamo volentieri,  nella nostra rubrica sull’Accoglienza, due post di due carissimi amici che ci dicono il loro punto di vista: Mariangela Paradisi,  già Docente di Economia presso l’Università Politecnica delle Marche e Paolo Fosso attore, autore e sceneggiatore.

 

mariangelaparadisi

Mariangela Paradisi

L’eleganza del leader.

La Germania merita di essere il paese leader europeo. Senza se e senza ma. L’illuminismo kantiano che lo contraddistingue accoglie perché tutti gli uomini sono liberi sulla Terra, ma anche per le capacità prospettiche che genera nella classe politica. E la Merkel sa bene che il livello di istruzione, competenze e capacità della classe media siriana e iraniana è elevatissimo e il suo paese non potrà che avvantaggiarsene alla grande.

Noi intanto stiamo sempre qui a tentare di arginare, argomentando sul nulla, le coglionate di Salvini e Grillo, arrabattandoci con imprese assistite, imprese decotte, imprenditori corrotti e corruttori, oltre che evasori, con false cooperative e con infiltrazioni mafiose che fanno gioco a tutti, politici in primis. E poi tutti a chiedersi perché restiamo al palo.

 

 

fosso

Paolo Fosso

Non riesco a non scriverlo…

I migranti che arrivano a Monaco tra gli applausi e le parole di una Merkel accusata di essere disumana (a braccio: “siamo un paese forte, possiamo accogliere”), sono state le scene più belle della settimana.

Penso che lo spirito debba essere questo: al di là delle situazioni contingenti – che devono essere governate – a chi ha bisogno bisogna dare almeno una stretta di mano. Per dire: “il tuo problema è un mio problema”.

Quello che oggi capita agli altri può sempre capitare a noi. Mi sarebbe piaciuto che quegli applausi fossero stati lanciati in Italia per prima, che sempre ha accolto e che in passato avrebbe avuto bisogno che i suoi figli fossero accolti.

Confido nel futuro, ostinandomi a vedere nel prossimo un fratello.

Annunci

Informazioni su ALBERTO DI CAPUA

Formatore, Progettista e Facilitatore per lo Sviluppo Locale. Chi è il Facilitatore? E' quella figura professionale che cerca di favorire il raggiungimento di un accordo fra attori pubblici e privati su un determinato progetto. Per svolgere il suo compito, il professionista utilizza una “cassetta degli attrezzi” specifica per questa attività: "il metodo partecipativo". Attualmente sono Facilitatore incaricato da una rete di 7 Comuni, che si affacciano sul fiume Cesano (AN-PU), per lo Sviluppo di un progetto in ambito rurale (cd Progetto Integrato Locale).
Questa voce è stata pubblicata in L'accoglienza e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...