I Centri Commerciali di Vicinato. Un impegno, una passione.

Mi occupo di Centri Commerciali di Vicinato, o meglio di economia dei piccoli negozi, da ormai dieci anni, quando all’indomani della mia esperienza diretta di negozio, durata altrettanti dieci anni, decisi di occuparmi professionalmente della difficile situazione in cui molte piccole attività hanno grandi difficoltà per andare avanti.

Da allora non ho mai mollato ed è la ragione per cui il mio impegno per la città oggi è tutto dedicato a questa problematica. Nel video cerco di spiegare non solo le motivazioni di questo impegno, che mi spingono a candidarmi per le Comunali 2020, ma anche i contenuti del Manifesto redatto di recente e consultabile in http://bit.ly/ManifestoCNS.

Senigallia. Corso 2 Giugno

Vedi anche:

https://www.facebook.com/hashtag/ccnsenigallia

https://www.facebook.com/hashtag/ripartirecolturismo

Incontro pubblico sui Centri Centri Commerciali di Vicinato. Il contributo di 30 cittadini. Leggi su https://vivere.biz/bvSa

Pubblicato in Qualità nel Commercio, Qualità nel Turismo | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

La Vacanza Salutare

Proposta di valore per destinazioni turistiche che combinano la sicurezza del soggiorno con altri valori, quali l‘accoglienza, la natura, la cultura e la creatività. A questo proposito si riportano i link che si riferiscono a due articoli presenti su Vivere Senigallia ed un video tutorial

I Turismi post-emergenza. La Vacanza Salutare

https://vivere.biz/bjAm

Nuovi Modelli di Business. La Vacanza Salutare

https://vivere.biz/bktm

Video tutorial (13 min)

La Vacanza Salutare
Pubblicato in L'accoglienza, Qualità nel Turismo, Self-Branding | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento

La Foglia Resistente

Buongiorno gente, stamattina ho scritto una lettera dedicata a voi amici resilienti….

Le foglie ci insegnano a non rimanere attaccati fino allo stremo delle nostre forze a situazioni dolorose o, allo stesso modo, a quelle piacevoli. Da esse possiamo imparare a lasciarci andare cullati dal vento, dolcemente in caduta. [Michele Mezzanotte, alles ist Blatt, in Foglie]”

Caro/a Amico/a Mio/a,

nelle nostre frequenti e recenti conversazioni ci siamo soffermati sul fatto che gli individui dispongono di molte risorse interiori per poter ‘resistere’ ad eventi così drammatici, come può essere la perdita del lavoro, di un proprio caro, una separazione dalla famiglia, una malattia o un evento catastrofico come un terremoto, un’alluvione o un coronavirus.

Pietro Trabucchi, uno scrittore di cui ho recentemente letto un libro sulla resilienza, sostiene che sono quattro i fattori che indeboliscono le nostre risorse interiori fino ad annullarle: quello che condiziona continuamente la nostra volontà al fine di trasformarci in buoni consumatori; quello che propone un’immagine dell’uomo fragile ed incapace di affrontare le difficoltà al fine di favorire la ricerca di appoggi esterni (siamo pieni di farmaci, numeri verdi e sportelli di aiuto); la continua distrazione dalle cose reali ed autentiche da parte dei mezzi digitali (es smartphone); la svalutazione o la ‘disconferma’ costante dell’impegno personale nel raggiungimento dei suoi obiettivi.

Dunque, dicevo che a seguito di un evento profondamente nefasto per la nostra esistenza, se non possediamo quelle sufficienti risorse interiori, debilitate anche da quei fattori prima citati, dovremo allora capire come imparare l’arte di risalire sulla barca rovesciata senza perdere mai la speranza di continuare a lottare contro le avversità.

Come fare! come la foglia che cerca di resistere strenuamente sul ramo, giocando al “dottore voglio tornare come prima, non voglio cedere, non posso morire”? oppure essere disposti a lasciar andare la vita che abbiamo pianificato, in modo da vivere la vita che ci sta aspettando in modo diverso?

La catastrofe del Coronavirus è stata vista fin dall’inizio come una grande emergenza che prima poi finirà, così da poter tornare ad abbracciarci per le strade e nelle piazze, nei negozi e nei centri commerciali tornando a fare le stesse cose che facevamo prima. Lo stress da quarantena vissuto per diverse settimane, ciascuno nelle proprie case, si dissolverà e tutto ricomincerà come prima anche se inizialmente dovremo aggiungervi nuove mille difficoltà per riprendere quello che abbiamo perso in termini di benessere e di comodità.

No, caro/a Amico/a, questo non è accettabile! Altro che resilienza, questo è uno ‘stare’ un ‘resistere’, come la foglia resiste sul ramo, che non ci darebbe la possibilità di riprenderci quella nuova energia interiore necessaria a far ripartire la nuova macchina dal motore ‘pulito’ e vivere la nuova vita che ci sta aspettando.

Amico/a mio/a, sono preoccupato, perché non vedo segnali di consapevolezza di come dovremo cambiare, nonostante tutti abbiamo capito che siamo saliti tutti sulla stessa barca ed insieme dobbiamo remare, ma intimamente ci diciamo che presto tutta questa fatica finirà.

Spero di vederti presto, ho bisogno di sentire il tuo consiglio.

Pubblicato in Eresie, Self-Branding | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

Animare con Powtoon

Ho sempre trovato molto utile ed efficace poter realizzare video di animazione per informare e formare le persone su determinati argomenti. Conobbi la piattaforma Powtoon qualche anno fa e l’ho sempre utilizzata nella versione gratuita. La considero una vera alternativa al Power Point perchè da un punto di vista dell’animazione grafica è veramente molto ricca di risorse.

Anche in questa emergenza COVID-19 l’ho potuta utilizzare producendo tre ‘educational’ che parlano di alcuni comportamenti da adottare durante l’epidemia. Il primo riguarda il trattamento e la gestione dei rifiuti da parte dei cittadini; il secondo, su come affrontare uno stress prolungato quando ci sono simili emergenze; il terzo, alcuni consigli per i genitori su come gestire i figli in caso di separazione da essi per motivi di ricovero ospedaliero o di quarantena domiciliare obbligatoria.

I tre video sono stati caricati sulla piattaforma You-Tube:

Gestione e trattamento rifiuti
Stress da Emergenza
Guida per i genitori

Pubblicato in Media Education, Self-Branding | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

G E N E R A T I V I T A’ 2 0 2 0

E’ mio costume, da qualche anno a questa parte, intitolare l’anno che verrà con una parola che è la sintesi di letture, confronti ed esperienze vissute nell’anno precedente, ma anche un impegno personale per il 2020.

La parola per il 2020 è ‘GENERATIVITA’ nel senso ‘biologico’, ‘sociale’ ed ‘ambientale’. E’ una parola complessa la cui spiegazione approfondita la rimando al testo di Magatti e Giaccardi Generativi di tutto il mondo, unitevi! Manifesto per la società dei liberi ”.

Qui mi limito a dire due cose. Sulla generatività biologica, ossia la volontà e la possibilità di mettere al mondo dei figli, la situazione è allarmante. Da una recentissima indagine risulta che le Marche nel periodo 2013-2017 si collocano al secondo posto per calo delle nascite (-15%), precedute nel record negativo solo dall’Umbria (-17%). Le istituzioni nazionali e regionali cercano di correre ai ripari con contributi di vario tipo ma credo che questo aiuterà poco la crescita vera della natalità la cui spinta non potrà che arrivare da un cambiamento epocale di mentalità.

La seconda, sinteticamente rappresentata dalle slides che seguono, è che le nostre città hanno bisogno di cambiamenti veloci, sostenibili ed innovativi dove i servizi siano accoglienti, efficienti e flessibili soprattutto per le categorie sociali meno fortunate. Per far sì che questo accada c’è bisogno di dare spazio ed evidenza a persone, di ogni età, che mettano a disposizione le loro competenze, le loro passioni e le loro esperienze. Il progresso sociale ed ambientale vero potrà venire anche grazie al ‘carisma’ di queste persone che, in maniera gratuita e disinteressata, lavorino a braccetto con le Istituzioni ancora disattente alla partecipazione ed al contributo della società civile.

UN GRANDE AUGURIO PER IL 2020 😄

Pubblicato in Eresie, Self-Branding | Contrassegnato , , , | Lascia un commento