I piccoli negozi sono pronti per le APP?

behereBEHERE (http://www.behere.biz/) è una APP che un’Azienda modenese sta proponendo ai nostri esercizi di vicinato al fine di far incontrare sul web le loro proposte commerciali e i clienti.

Funziona che  l’utente scarica gratuitamente l’APP e si ritrova all’interno di quest’ambiente dove è continuamente aggiornato sulle novità commerciali di tutti quei negozi che si sono affiliati. Naturalmente può essere raggiunto in qualsiasi momento da tutte le promozioni che di volta in volta gli segnaleranno i negozi.

Se nelle grandi città potrebbe essere anche un ottimo servizio, purtroppo non riesco a condividerne il senso in una piccola città come la nostra.

Da sempre infatti, sono fermo sostenitore della lealtà verso i piccoli negozi (quelli bravi però 😉 ) che non hanno mai avuto bisogno di promuoversi, nè con la pubblicità e nè con altro mezzo, perchè quello che è sempre valso e sempre varrà sarà il passaparola positivo dei suoi clienti.

Ma rimango perplesso anche per come vengono proposte simili soluzioni, pensate più per le grandi città (basta che si guardi il video di presentazione ambientato a New York), con una tattica che mi ricorda tanto la vendita del servizio Memotel (Telecom) alla vecchietta inferma che non usciva mai di casa.

Comunque, dal momento che c’è ed è già in diffusione, prima che qualcuno si demotivi anzitempo, sarebbe necessario, da parte dell’Azienda del Behere, che fossero programmati alcuni passaggi formativi che servano ad educare gli esercenti ad un utilizzo più consapevole e crescente dello strumento. L’impressione, infatti, è che questi strumenti di web marketing siano calati su realtà imprenditoriali non ancora culturalmente pronte e magari ancora orientate a cogliere l’importanza della pubblicità stampata sulla carta (cd. m’App).

Annunci

Informazioni su ALBERTO DI CAPUA

Formatore, Progettista e Facilitatore per lo Sviluppo Locale. Chi è il Facilitatore? E' quella figura professionale che cerca di favorire il raggiungimento di un accordo fra attori pubblici e privati su un determinato progetto. Per svolgere il suo compito, il professionista utilizza una “cassetta degli attrezzi” specifica per questa attività: "il metodo partecipativo". Attualmente sono Facilitatore incaricato da una rete di 7 Comuni, che si affacciano sul fiume Cesano (AN-PU), per lo Sviluppo di un progetto in ambito rurale (cd Progetto Integrato Locale).
Questa voce è stata pubblicata in Qualità nel Commercio, Qualità nel Turismo e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...